Nuovi MacBook più sottili grazie alla tecnologia Metal Injection

Nuovi MacBook più sottili grazie alla tecnologia Metal Injection

I nuovi portatili di Apple diminuiranno di spessore grazie alla nuova tecnica produttiva.

Questo è quanto riportato da Digitimes, secondo il quale i nuovi portatili in arrivo nella seconda metà del 2016 sfrutteranno la tecnologia di Metal Injection Molding per la produzione dei componenti dello chassis esterno.

Tale tecnologia è già impiegata da Apple per la produzione di alcune delle componenti interne della linea iPhone e di Apple Watch, e offre la possibilità di produrre componenti strutturali metallici di piccola e media dimensione e di elevata complessità geometrica.

macbook_airs_2016

Nello specifico la tecnologia utilizza stampi e presse simili a quelli impiegati per l’iniezione delle materie plastiche, e vedrebbe in particolare l’utilizzo per le cerniere, così da poter ottenere macchine con un design ancora più sottile dell’attuale per i prossimi MacBook e MacBook Pro, con questi ultimi che potrebbero adottare un design completamente rivisto ispirato proprio al MacBook 12 ultra sottile applicato a form factor e schermi di digonali diverse.

Le nuove cerniere verrebbero fornite da Amphenol, azienda che sul proprio sito vanta di fornire “le cerniere più sottili al mondo”, ed è già partner anche di Microsoft per il componente in questione utilizzato nella linea di tablet Surface 4.

La nuova gamma di portatili dovrebbe essere basata su processori della famiglia SkyLake di Intel, con supporto alle connessioni Thunderbolt 3 su USB-C, con un rilascio durante o immediatamente dopo l’annuale WorldWide Developer Conference del mese di Giugno.

40
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com