Apple vuole portare i servizi iCloud “in casa”

Apple vuole portare i servizi iCloud “in casa”

Apple starebbe pianificando la creazione di un datacenter per portare tutti i servizi iCloud all’interno dei propri server.

I servizi dell’ecosistema Apple sono utilizzati tutti i giorni da milioni di utenti. La semplicità con la quale creiamo un contatto, scattiamo una foto o creiamo una nota e la troviamo sincronizzata su tutti i dispositivi Apple sul quale utilizziamo il nostro account iCloud non rende giustizia alla complessità hardware/software che si trova alle spalle di queste “semplici” operazioni.

icloud

Forse i più non sanno che per la gestione dei propri servizi iCloud la casa di Cupertino utilizza piattaforme di altre aziende, che a volte sono anche sue concorrenti “dirette”. La piattaforma iCloud è infatti mossa dai server di Amazon Web Services, Azure di Microsoft e, più recentemente, Google Cloud Platform.

Secondo un report di DigiTimes proveniente dalla Cina, Apple starebbe pensando di migrare il servizio iCloud su server propri, diminuendo gradualmente la dipendenza da aziende esterne fino a portare tutto totalmente “in casa”. In questa ottica avranno un ruolo di primo piano i datacenter che attualmente Apple sta costruendo in Germania, Danimarca, Irlanda ed Arizona, oltre a quello già presente in Oregon ed attualmente in fase di ampliamento.

Sempre secondo lo stesso report Apple avrebbe già scelto la società cinese Inspur per la migrazione dei dati sui propri datacenter. Inspur è attualmente il più importante fornitore di servizi server in Cina ed ha anche una sede in California che si occupa di ricerca e sviluppo.

29
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com