Risultati fiscali Apple, nuovo record

Risultati fiscali Apple, nuovo record

Nella tarda serata di ieri Apple ha comunicato i risultati fiscali per il primo trimestre 2016.

Come prevedibile, e previsto dalle società di analisi, Apple ha segnato un nuovo record di fatturato per il primo trimestre fiscale del 2016, conclusosi il 26 Dicembre scorso. La società di Cupertino ha infatti registrato un fatturato record pari a 75,9 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 18,4 miliardi di dollari, pari a 3,28 dollari per azione diluita, in crescita rispetto al primo trimestre fiscale del 2015, dove il fatturato era stato pari a 74,6 miliardi di dollari e l’utile netto trimestrale era stato di 18 miliardi di dollari, pari a 3,06 dollari per azione diluita. Il margine lordo per il trimestre appena conclusosi è stato del 40,1 percento, rispetto al 39,9 percento registrato nello stesso trimestre di un anno fa. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 66 percento del fatturato trimestrale per l’azienda californiana.

Dettaglio risultati fiscali Apple primo trimestre 2016

Dettaglio risultati fiscali Apple primo trimestre 2016

Nello specifico nell’ultimo trimestre Apple ha venduto 74 milioni e 700mila iPhone, con una crescita di appena lo 0,4% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, la più bassa dal lancio del primo iPhone nel 2007. Continua il declino delle vendite di iPad, pari a 16 milioni, con un calo del 25% rispetto allo stesso trimestre del 2015. In calo anche le vendite di Mac, sempre riferite allo stesso trimestre del 2015, con 5,3 milioni di unità vendute rispetto alle 5,5 del Q1 2015 (-4%), un risultato comunque “positivo” se confrontato al rallentamento delle vendite del mercato PC in generale, che registra una contrazione a doppia cifra.

Da notare invece la crescita del 43% per quanto riguarda la voce “Other Products” che include le vendite di Apple Watch, Apple TV, iPod ed i prodotti Beats. Anche se non sono state fornite cifre ufficiali, sembra che le vendite della nuova Apple TV siano buone, con un parco di 3.600 applicazioni già presenti nell’App Store dedicato.

Nel corso del consueto Q&A successivo alla comunicazione dei risultati fiscali, Luca Maestri, CFO dell’azienda di Cupertino, ha comunicato che l’azienda ha raggiunto l’importante traguardo dei dispositivi attualmente attivi, pari ad un miliardo. La rilevazione è stata effettuata in base ai terminali (iPhone, iPad, Mac, iPod touch, Apple Watch, Apple TV) che hanno effettuato almeno una volta l’accesso ai servizi di Apple (come iTunes o iCloud) negli ultimi 90 giorni. Il risultato assume maggiore importanza se si considera che esattamente un anno fa Apple comunicava la vendita del miliardesimo dispositivo iOS.

Per il secondo trimestre fiscale del 2016 Apple fornisce le seguenti previsioni:

  • fatturato fra i 50 miliardi di dollari e i 53 miliardi di dollari
  • margine lordo fra il 39 percento e il 39,5 percento
  • spese operative fra i 6 miliardi di dollari e i 6,1 miliardi di dollari
  • altre entrate/(spese) di 325 milioni di dollari
  • aliquota fiscale del 25,5 percento

Inoltre l’azienda mette in guardia gli investitori che nel prossimo trimestre potremmo assistere per la prima volta ad una contrazione delle vendite di iPhone rispetto all’anno precedente. Ciò è probabile vista anche la modesta crescita avuta nel trimestre appena conclusosi, che ricordo comprendere le vendite natalizie, del Black Friday e del Cyber Monday, confermando almeno in parte le indiscrezioni secondo le quali la linea di iPhone 6s avrebbe raccolto una tiepida accoglienza da parte del pubblico, nonostante le novità che ha apportato.

Apple dovrà quindi lavorare bene sulla prossima generazione di iPhone 7, per evitare che la concorrenza, Samsung ed Huawei su tutte, possa eroderle ulteriori quote di mercato.

33
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com