Altra trimestrale da record per Apple

Altra trimestrale da record per Apple

Nella serata di ieri Apple ha presentato i risultati fiscali del Q4 2015.

I risultati presentati nella serata di ieri segnano un nuovo record, anche se non assoluto, per Apple. Il periodo preso in considerazione va da luglio a settembre di questo anno, nel quale la società di Cupertino ha registrato un fatturato di $ 51,5 miliardi, con ben $ 11 miliardi di utile, risultato in linea con quanto previsto dalla stessa Apple.

In tutto l’anno fiscale il fatturato totale di Apple è stato di ben $ 234 miliardi, con un totale di 300 milioni di dispositivi complessivi venduti.

Nello specifico per i dispositivi, in questo trimestre le vendite di iPhone si sono attestate a 48 milioni di unità: un dato di tutto rispetto se si considera che questo dato comprende le vendite di iPhone 6s, quindi un terminale nuovo che normalmente crea volumi di tutto rispetto, per soli 14 giorni, cioè dal 12 Settembre, data in cui Apple ha aperto i preordini nei paesi della prima fascia, fino al 26 Settembre, ultimo giorno rientrante nei dati della trimestrale. Le vendite di iPhone hanno visto una crescita del 22% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, con un contributo importante fornito dalle vendite effettuate sul territorio cinese. Altro dato sottolineato da Cook, nel classico Q&A tenutosi dopo la comunicazione dei dati, è la percentuale di utenti che sono passati da Android ad iOS (quindi iPhone) in questo trimestre: ben il 30%, che si traduce in 14 milioni di iPhone.

apple-q4-2015-results

Per quanto riguarda gli iPad, questi hanno visto una contrazione delle vendite del 20% anno su anno, con 9,8 milioni di unità vendute: continua quindi il trend negativo per quanto riguarda i tablet di casa Apple, anche se c’è da considerare che questo anno non abbiamo (ancora?) avuto un rinnovo della linea iPad nel segmento da 9,7″ e si è in attesa del nuovo iPad Pro, al debutto nel mese di novembre, che potrebbe risollevare le vendite della famiglia tablet made in Cupertino.

Bene invece la famiglia Mac, con un +3% rispetto allo scorso anno e 5,7 milioni di unità vendute: un dato di tutto rispetto se si considera il periodo negativo del mercato PC in generale.

Tim Cook ha inoltre evidenziato altri dati interessanti. Il primo riguarda Apple Watch, il cui Store può contare su 13.000 app, di cui 1.300 ottimizzate per il nuovo watchOS 2. Buoni segnali anche da HealthKit, che può contare sul supporto di 1.600 app, e da HomeKit, che può vantare ben 50 aziende impegnate nella creazione di apparecchiature compatibili con tale standard. Anche CarPlay sembra andare bene, con un parco di 50 automobili già in commercio o presentate con disponibilità a breve.

Per il prossimo trimestre, il Q1 2016, che comprende le vendite della stagione natalizia, Apple prevede ricavi tra i $ 75,5 – $ 77,5 miliardi, con un margine compreso tra il 39 ed il 40%.

23
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com